LA TUA FARMACIA ONLINE + SICURA + SEMPLICE +CONVENIENTE
Spedizione Gratuita per ordinativi superiori a 60€

Bruciori di stomaco

Bruciori di stomaco: le offerte migliori sono Su Farmaestense.it. La tua farmacia online + Sicura + Semplice + Conveniente. Continua la lettura della scheda informativa o scorri la pagina verso il basso per vedere le nostre offerte. Clicca sul prodotto di tuo interesse per scoprirne tutte le caratteristiche: Proprietà, Efficacia, Modo d'uso, Avvertenze e possibili effetti collaterali.


Ordina Prodotti "Bruciori di stomaco" per
Farmaci Biochetasi
Azienda: Sigma-Tau

Os Granulare Efferve...
€ 9,90
Farmaci Gaviscon
Azienda: RECKITT BENCKIS...

24 Compresse Menta 2...
€ 6,70
Farmaci Gaviscon Bruciore e Indigestione
Azienda: RECKITT BENCKIS...

24 Bustine
€ 8,45
Farmaci Geffer
Azienda: BAYER

Granulato Effervesce...
€ 9,60
Farmaci Maalox
Azienda: SANOFI-AVENTIS

40 Compresse Mastica...
€ 4,90
Farmaci Maalox Plus
Azienda: SANOFI-AVENTIS

Sospensione Orale 20...
€ 5,60


Definizione

Il bruciore di stomaco, clinicamente definito pirosi gastrica o gastro-esofagea  a seconda della localizzazione, è un sintomo purtroppo molto frequente nella popolazione adulta soprattutto femminile contraddistinto da una sensazione di bruciore generalmente localizzata al livello epigastrico.
Talvolta tuttavia, a seconda anche del processo patogenico che lo sostiene, questo sintomo può estendersi anche al torace piuttosto che all’esofago ed alla gola, simulando quadri clinici ben più gravi e riducendo sensibilmente la qualità di vita dei pazienti affetti.

Possibili cause

Alla base della pirosi gastrica vi è generalmente un alterazione del normale equilibrio dell’ambiente gastrico che si accompagna spesso ad un danno anatomo-funzionale della mucosa stessa.
E’noto infatti che la mucosa gastrica si proteggere dall’azione acida del succo gastrico attraverso un corposo strato mucoso che si distribuisce uniformemente sulle pareti interne dello stomaco e da un sottile strato di ioni bicarbonato che tampona questa attività.
Gli organi direttamente connessi con lo stomaco, ed in particolare l’esofago ed il duodeno, attraverso un sistema valvolare rappresentato in alto dallo sfintere esofageo inferiore (LES) in basso dalla valvola gastro-duodenale controllano il passaggio di acidi dall’ambiente gastrico.
A questa forma di protezione meccanica se ne aggiunge una chimica ed ormonale ben più complessa che consente un continuo bilanciamento del pH duodenale attraverso la produzione di carbonati di origine pancreatica.
Dal punto di vista biologico questi meccanismi di regolazione risultano particolarmente preziosi per proteggere la mucosa esofagea e quella duodenale, istologicamente non adatte a contrarre rapporto con un pH particolarmente acidi, dalla potenziale azione erosiva dell’acido cloridrico presente nel succo gastrico.
A questo punto è facile immaginare come fattori di differente natura possano alterare questo complesso meccanismo compromettendo l’equilibrio e contribuendo all’insorgenza del sintomo in questione.
Tra i principali responsabili vi sono :

  • infezioni da microrganismi come l’Helicobacter Pylori;
  • stress;
  • digiuni prolungati e diete disequilibrate;
  • ulcere;
  • alterazioni anatomo-funzionali del sistema valvolare;
  • uso cronico di determinati farmaci;
  • patologie di vario genere.

Quadro sintomatico

La pirosi gastrica non è tuttavia l’unico segno presente in queste condizioni.
Spesso si assiste ad un vero e proprio concerto sintomatologico caratterizzato da bruciore che può estendersi anche alla base del petto, rigurgito, asma, mal di gola, tosse cronica, calo ponderale, sanguinamento e stillicidio cronico.
Pertanto è opportuno che il medico valuti attentamente questa condizione, senza sottovalutarne la gravità.

Rimedi

 Tralasciando la terapia farmacologica, che dovrà essere definita dal medico dopo aver accertato accuratamente il quadro clinico, il paziente potrà intervenire in maniera naturale sia nella fase preventiva sia contestualmente alla terapia per ridurre la gravità dei sintomi.
Dieta equilibrata,  priva di bevande gassate, caffè, tè, gomme da masticare, fritture e pasti particolarmente abbondanti, stile di vita sano privo di sostanze voluttuarie come alcool e fumo di sigaretta, evitare di indossare indumenti particolarmente aderenti sul punto di vita, e associare alla comune dieta tisane lenitiva per la mucosa gastrica come quelle a base di camomilla, melissa, finocchio e malva, rappresentano degli accorgimenti molto semplici da mettere in atto.
Recentemente crescente interesse stanno assumendo prodotti fitoterapici, in grado attraverso meccanismi d’azione differenti, di migliorare sensibilmente il quadro sintomatologico presente in tali condizioni.