LA TUA FARMACIA ONLINE + SICURA + SEMPLICE +CONVENIENTE
Spedizione Gratuita per ordinativi superiori a 60€

Emorroidi

Emorroidi: le offerte migliori sono Su Farmaestense.it. La tua farmacia online + Sicura + Semplice + Conveniente. Continua la lettura della scheda informativa o scorri la pagina verso il basso per vedere le nostre offerte. Clicca sul prodotto di tuo interesse per scoprirne tutte le caratteristiche: Proprietà, Efficacia, Modo d'uso, Avvertenze e possibili effetti collaterali.


Ordina Prodotti "Emorroidi" per
Farmaci Preparazione H
Azienda: PFIZER

Unguento 1,08% 50g
€ 11,50
Farmaci Proctolyn
Azienda: RECORDATI

Crema Rettale 30g
€ 9,80
Farmaci Proctosedyl
Azienda: BAYER

Crema Rettale 20g ...
€ 10,10
Farmaci Ruscoroid
Azienda: SANOFI-AVENTIS

Crema Rettale 40g 1%...
€ 7,80


Tra le più frequenti cause di prurito e dolore anale, emissione di sangue con le feci, sensazione di pesantezza a incompleta evacuazione è sicuramente possibile annoverare un problema di natura vascolare localizzato all’interno del canale anale, comunemente definito emorroide.
Le emorroidi infatti sono dei vasi sanguigni di natura venosa, che per vari motivi, che esamineremo successivamente, possono dilatarsi protrudendo verso l’interno del lume e pertanto definite emorroidi interne, o verso la regione anale, venendo così definite emorroidi esterne.
A seconda della protrusione possono quindi classificarsi in :

  • Emorroidi di primo grado, quando situate interamente all’interno del canale anale;
  • Emorroidi di secondo grado, quando in seguito alla pressione originata dall’atto evacuatorio, protrudono verso il bordo anale per poi rientrare spontaneamente;
  • Emorroidi di terzo grado, caratterizzate da dimensioni più importanti che richiedono manovre manuali per rientrare nel canale anale;
  • Emorroidi di quarto grado, quando presenti sempre all’esterno del bordo anale.

Le cause

Nonostante questo tipo di condizione sia legata anche a problemi emodinamici di natura vascolare, i fattori incidenti sullo sviluppo delle emorroidi sono molteplici e differenti per gravità ed importanza.
Alla base della patologia sembra esservi una predisposizione, probabilmente su base familiare, della mucosa anale a prolassare, con la conseguente discesa del pacchetto vascolare emorroidario e con un sensibile incremento del rischio di emorroidi.
Alla condizione predisponente si affiancano a fattori scatenanti differenti quali ad esempio :

  • disturbi dell’alvo quali diarrea e stitichezza : la prima per un azione irritante sulla struttura vascolare la seconda invece, più intimamente legata alla genesi di questa patologia, per un incremento sensibile della pressione endoluminare.
    Il tutto sembra inoltre aggravato anche da sforzi evacuatori prolungati e ripetuti, legati magari ad abitudini inappropriate;
  • posizione lavorativa ricorrente che obblighino il paziente a persistere in una posizione particolare per tanto tempo, aumentando così il volume ematico e la conseguente pressione endovascolare nel plesso emorroidario;
  • sport o posizioni lavorative tali da aumentare il rischio di traumi in sede;
  • contesti fisiologici come la mestruazione o la gravidanza;
  • terapie farmacologiche o patologie endocrino metaboliche.

Prevenzione

E’ ora quindi semplice immaginare come la prevenzione di queste spiacevoli complicanze possa essere attuata con pochi ma importanti accorgimenti, prevalentemente legati allo stile di vita ed alle abitudini alimentari.
Assumere le opportune quantità giornaliere di liquidi, mantenere una dieta sana ed equilibrata ricca in fibre, evitare il consumo eccessivo di cibi piccanti, alcool, tè, caffè e sostanze in grado di irritare la mucosa anale oltre che il sistema vascolare, evitare pasti particolarmente abbondanti, rappresentano solo le principali indicazioni dietetiche di cui tener conto.
Alla dieta possono associarsi anche differenti sostanze naturali in grado di esercitare un azione antiedemigena ed antinfiammatoria naturale come ad esempio l’aloe, la centella asiatica, l’amamelide o l’elicrisio anche se il tutto dovrebbe avvenire preferibilmente dopo aver consultato il proprio medico.

Terapia

La terapia delle emorroidi è stratificata come d'altronde anche la patologia.
Dai primi rimedi dietetici e abitudinari, sarebbe possibile passare a rimedi naturali vaso protettori ed antiedemigeni, all’utilizzo di farmaci locali dotati di azione vasocostrittrice fino a pratiche chirurgiche come la legatura elastica, la dearterializzazione doppler guidata e la emorroidectomica.