LA TUA FARMACIA ONLINE + SICURA + SEMPLICE +CONVENIENTE
Spedizione Gratuita per ordinativi superiori a 60€

Filo interdentale

Filo interdentale: le offerte migliori sono Su Farmaestense.it. La tua farmacia online + Sicura + Semplice + Conveniente. Continua la lettura della scheda informativa o scorri la pagina verso il basso per vedere le nostre offerte. Clicca sul prodotto di tuo interesse per scoprirne tutte le caratteristiche: Proprietà, Efficacia, Modo d'uso, Avvertenze e possibili effetti collaterali.


Ordina Prodotti "Filo interdentale" per
Filo interdentale a fiocchi Meridol
Azienda: GABA VEBAS

50 fili interdentali...
€ 8,77 € 5,85
Filo Interdentale Superfloss (ORAL-B)
Azienda: PROCTER & ...

50 fili interdentali...
€ 5,77 € 4,07
Meridol Filo Interdentale Spugnoso Cerato
Azienda: GABA VEBAS

Astuccio da 40 m
€ 4,90 € 3,50
Oral-B Essential Floss - Filo interdentale
Azienda: PROCTER & ...

Filo interdentale no...
€ 4,34 € 3,25
Oral-B Ultra Floss Filo interdentale
Azienda: PROCTER & ...

Filo interdentale 25...
€ 4,34 € 3,10


Il filo interdentale è un presidio dentistico utilizzato per completare l’igiene orale. Il suo corretto utilizzo lo rende uno strumento particolarmente efficace per rimuovere i residui alimentari e la placca sotto il margine gengivale e tra gli interstizi dentali, dove le setole dello spazzolino non arrivano con facilità. Requisiti ottimali del filo interdentale prevedono l’impiego di materiali ad elevata resistenza e la massima delicatezza sulle gengive.

Tipi di filo interdentale

Esistono due principali tipologie di filo interdentale: cerato e non cerato.

  • Il filo interdentale cerato presenta il vantaggio di scivolare meglio sulle superfici dei denti, in quanto le fibre che lo compongono, sono rivestite da un sottile strato ceroso. Questa caratteristica ne incrementa durata e resistenza. Il filo interdentale cerato viene generalmente consigliato a coloro che presentano irregolarità nell’arcata dentaria, come denti storti o mal posizionati, o con depositi di tartaro evidenti.
  • I fili interdentali non cerati, invece, sono caratterizzati da una maggiore efficacia nella rimozione dei depositi di placca o di residui di cibo, nel caso in cui gli spazi interdentali siano particolarmente stretti.

Alcune varianti, come il filo interdentale a fiocchi (es. Meridol® Special floss) e a segmenti differenziati (es. Oral-B® Super floss®) sono appositamente studiate per l’impiego negli spazi interdentali di difficile accesso ed i portatori di apparecchi ortodontici, ponti ed impianti. Alcuni prodotti vengono rivestiti con floruro (o altri composti di fluoro) oppure aromatizzati con gusti, come la menta, per rendere più piacevole l’uso quotidiano.

Come usare il filo interdentale

L’uso quotidiano del filo interdentale è altamente raccomandato, poiché la placca che si accumula nel cavo orale può provocare la formazione di carie e disturbi gengivali. Il prodotto richiede l’applicazione di una tecnica adeguata, poiché, in caso contrario, l’operazione risulterà inutile, oltre a infiammare o far sanguinare le gengive.
Prima di manipolare il filo interdentale è indispensabile lavarsi le mani, quindi seguire alcuni semplici passi:

  • Estrarre e staccare dal rotolo un segmento lungo circa 45 cm: questa lunghezza è necessaria per avere a disposizione una porzione pulita di filo interdentale, mano a mano che ci si sposta al dente adiacente e successivo.
  • Avvolgere parte del filo intorno al dito medio di una mano, lasciando libero qualche centimetro con cui lavorare.
  • Tenendo l’estremità tra il pollice e il dito indice, far scorrere delicatamente il filo interdentale negli interstizi dentali e sotto il margine gengivale, con un movimento a zig-zag, per rimuovere le particelle di cibo e la placca batterica, che aderiscono a tali superfici.
  • Curvare il segmento intorno alla base di ogni dente, formando una “C”, quindi allontanarlo con attenzione dal margine gengivale fino all’apice del dente, ripetendo il processo per due o tre volte. È indispensabile notare che il filo interdentale forzato o strofinato impropriamente e con troppo vigore può provocare danni al tessuto gengivale.
  • Passando da un dente all’altro, usare una nuova sezione di filo interdentale, srotolando progressivamente un nuovo segmento ed avvolgendo la porzione già usata con le dita.
  • Gettare dopo l’uso: è sconsigliato utilizzare un filo interdentale più di una volta, poiché perde la sua efficacia o può depositare i batteri nel cavo orale.

Anche se non esiste una precisa raccomandazione, per quanto riguarda l’ordine con cui utilizzare lo spazzolino ed il filo interdentale, l’uso di quest’ultimo prima della spazzolatura consente alle sostanze attive contenute nel dentifricio di raggiungere meglio gli spazi fra i denti.

Perché usare il filo interdentale

L’uso quotidiano del filo interdentale, in combinazione con lo spazzolino da denti può prevenire gengivite, parodontite, alitosi e carie. Se l’igiene orale è limitata al solo sfregamento delle superfici esposte dei denti, infatti, si rischia di trascurare la salute dei denti e delle gengive. La causa più comune delle infiammazioni gengivali, infatti, è una scarsa igiene orale che provoca un accumulo eccessivo di placca. Questa protegge i batteri che si trovano tra i denti e l’interno del solco gengivale, i quali riescono ad eludere l’azione dello spazzolino. Se i germi iniziano a produrre acidi che erodono le connessioni esistenti tra il colletto del dente e la gengiva, possono determinare l’insorgenza di malattie parodontali. Ecco perché i dentisti raccomandano l’uso giornaliero del filo interdentale.