LA TUA FARMACIA ONLINE + SICURA + SEMPLICE +CONVENIENTE
Spedizione Gratuita per ordinativi superiori a 60€

Inulina

Inulina: le offerte migliori sono Su Farmaestense.it. La tua farmacia online + Sicura + Semplice + Conveniente. Continua la lettura della scheda informativa o scorri la pagina verso il basso per vedere le nostre offerte. Clicca sul prodotto di tuo interesse per scoprirne tutte le caratteristiche: Proprietà, Efficacia, Modo d'uso, Avvertenze e possibili effetti collaterali.


Ordina Prodotti "Inulina" per
Enterolactis Duo
Azienda: SOFAR

Cofanetto da 10 Bust...
€ 15,70 € 8,10
Florberry - Estratto di Cranberry, Lactobacillus p. e Prebiotici
Azienda: BRACCO SpA

10 Bustine Monodose ...
€ 15,00 € 10,00


Cosa è l'inulina

L'inulina è un prodotto naturale estratto a partire dalle radici di cicoria e ottenuto attraverso differenti processi di idrolisi controllata, utili nell'ottimizzare la resa di questa molecola.
Più precisamente con il termine di Inulina vengono indicate una serie di molecole oligosaccaridiche, appartenenti alla categoria dei fruttani e pertanto costituite da più unità monometriche di fruttosio legate tra loro e distinti in base alla complessità della catena glucidica in oligofruttani a corta o lunga catena.
Ciò che contraddistingue tali molecole è la presenza di particolari legami chimici resistenti all'idrolisi enzimatica, che consentono all'inulina di attraversare indenne la barriera gastrica raggiungendo quindi l'ambiente intestinale.
E' proprio nell'ambiente intestinale che l'inulina espleta la propria azione biologica, venendo fermentata dalla microflora intestinale in idrogeno, anidride carbonica, lattato e acidi grassi a corta catena quali l'acetato, il proprionato ed il butirrato.
Questi ultimi, agendo come substrati nutrizionali per microrganismi della flora batterica endogena come i Bifidobatteri, potenziano la biomassa enterica, rafforzando il ruolo di barriera mucosale e contrastando i tentativi di colonizzazione esercitati da specie microbiche patogene ed in particolare dai Clostridi.

 

A cosa serve l'inulina

Le tipiche proprietà chimico fisiche dell'inulina presentano importanti risvolti dal punto di vista biologico e funzionale, ampliando in maniera significativa le potenzialità terapeutiche previste per l'uso di questo prodotto.
Sinteticamente è possibile riassumere tali caratteristiche funzionali in :

  • Proprietà probiotiche : utili nel sostenere la crescita di microrganismi simbionti, potenziando così il naturale ruolo di barriera biologica dell'intestino e riducendo al contempo quel basso grado di infiammazione che si accompagna inevitabilmente ai pasti particolarmente ricchi in elementi ossidanti;
  • Proprietà lassative, agendo come lassativi formanti massi, grazie alla possibilità di richiamare acqua nel lume intestinale, idratando le feci ed aumentandone la consistenza;
  • Proprietà metaboliche, controllando l'assorbimento intestinale di nutrienti come il colesterolo ed il glucosio, riducendo quindi sia il carico glicemico del pasto che l'apporto lipidico sistemico e migliorando al contempo l'assorbimento di oligoelementi e vitamine preziose per il corretto funzionamento cellulare;
  • Proprietà antinfiammatorie, importanti nel migliorare l'integrità della barriera intestinale, riducendo il carico di citochine infiammatorie che si osserva durante eventi flogistici;
  • Proprietà preventive, al pari delle fibre in generale, nei confronti di patologie gravi come quelle oncologiche.

L'inulina come integratore

Le ottime proprietà farmacocinetiche, la relativa facilità di estrazione e i notevoli risvolti terapeutici hanno consentito una rapida diffusione dell'inulina come integratore naturale nel trattamento di svariate condizioni generalmente associate a cattive abitudini alimentari e ad un errato stile di vita.
Infatti tra le principali indicazioni all'uso dell'inulina vi sono proprio i disturbi dell'alvo, sia a carattere diarroico che stitico, i disturbi della digestione e la prevenzione di patologie infiammatorie e cronico-degenerative come quelle neoplastiche.

Dosaggi

L'integrazione con 2-10 grammi al giorno di inulina si è rivelata generalmente efficace nel migliorare il transito intestinale, controllando i processi dispeptici alla base della cattiva digestione.
Tali dosi crescono sensibilmente nei protocolli integrativi preventivi, suggerendo in questi casi un incremento graduale delle quantità al fine di evitare la spiacevole insorgenza di eventi diarroici.
E' utile tuttavia ricordare come risulti necessario abbinare all'integrazione di inulina abbondante acqua affinchè il miglioramento dell'alvo si realizzi in maniera efficace.

Controindicazioni ed effetti collaterali

L'assunzione di inulina secondo le opportune indicazioni risulta generalmente sicura e priva di effetti collaterali clinicamente rilevanti.
E' importante tuttavia ricordare come la somministrazioni ad alte dosi possa determinare :

  • Diarrea e dolori addominali crampiformi;
  • Riduzione dell'assorbimento intestinale di farmaci e vari principi attivi.

In questi casi quindi sarebbe opportuno consultare il proprio medico prima di intraprendere l'assunzione di inulina.